Giovanni Bruno e Vittorio Di Tomaso: ecco perché abbiamo creduto per primi in Synapta e ContrattiPubblici.org

3 ottobre 2022| Synapta
Giovanni Bruno e Vittorio Di Tomaso: ecco perché abbiamo creduto per primi in Synapta e ContrattiPubblici.org

“ContrattiPubblici.org è riuscita nell’impresa di creare un nuovo mercato, rendendo economicamente sostenibile la trasparenza dei dati”: la testimonianza di Giovanni Bruno (Regesta) e Vittorio Di Tomaso (CELI), primi finanziatori, mentor e amici di Synapta e ContrattiPubblici.org.

Il primo è uno storico di formazione e che ha sviluppato una lunga esperienza nell’ambito dell’archiviazione dei dati da cui è nata l’idea di Regesta, un’azienda innovativa specializzata in soluzioni per comunicare, condividere, organizzare contenuti digitali e archivi multimediali sul web, tra le prime a occuparsi di Linked Open Data nel nostro Paese. Il secondo ha una lunga storia imprenditoriale alle spalle nel settore dell’intelligenza artificiale e del deep learning, a partire dalla fondazione di CELI nel 1999 specializzata nell’analisi del linguaggio, poi ceduta a H-FARM.

Entrambi, Giovanni Bruno e Vittorio di Tomaso, sono tuttora accomunati dal fatto di essere stati i primi a credere nel progetto di Synapta e a supportare lo sviluppo di ContrattiPubblici.org dagli inizi fino alla acquisizione da parte di SpazioDati sia dal punto di vista finanziario che di mentoring. Questa intervista è il nostro modo per riconoscere esplicitamente il loro ruolo nella nascita e nel successo dei progetti di Synapta e per ripercorrere brevemente il percorso fatto insieme nei sei anni di esistenza della nostra società.

Giovanni, Vittorio, come è nato il contatto con il team della futura Synapta?

Giovanni: tutto è nato dall’incontro con Federico Morando quando quest’ultimo era managing director del Centro Nexa, all’epoca una delle pochissime istituzioni a occuparsi di Linked Open Data nel nostro Paese. In particolare, sono stato fin da subito colpito dalla complementarità di competenze dimostrata da Federico e dal suo socio Alessio Melandri: un’inedita coppia formata da un economista e da un tecnico in grado, come poche altre, di trasformare una bella idea come quella di Synapta in un progetto vincente ed economicamente sostenibile, proprio grazie all’unione di sensibilità e competenze diverse.

Vittorio: l’incontro con Federico è avvenuto in Regione Piemonte, in occasione di un progetto sull’utilizzo dei Linked Open Data nell’ambito pubblico. Ci siamo incontrati, fisicamente e idealmente, sull’idea comune che l’approccio tecnologico alla condivisione dei dati potesse generare valore sia per le aziende che per la collettività nel suo insieme, trasformando in un asset il modo in cui le PA condividevano e condividono tuttora le informazioni in loro possesso.

Che cosa vi ha attirato, inizialmente, dell’idea di Synapta e del progetto di ContrattiPubblici.org?

Giovanni: sicuramente la possibilità di usare la tecnologia dei Linked Data in un contesto produttivo, attirando investimenti privati e generando valore per le imprese intenzionate a servirsi delle nuove tecnologie. ContrattiPubblici.org, in questo senso, ha dimostrato che tecnologie fino ad allora utilizzate prevalentemente in ambito volontaristico o universitario potevano servire gli interessi anche del mondo privato, con risultati altrimenti impossibili da raggiungere con altri mezzi.

Vittorio: la cosa che mi ha convinto – fin dall’inizio – e anche entusiasmato – era la possibilità di generare un guadagno grazie all’opportunità di accesso ai dati pubblici garantita dalla legge. La creazione di un vero e proprio modello di business fondato sulla trasparenza è stata un’idea innovativa che, unita alle caratteristiche dei due imprenditori, e alla loro determinazione, non poteva lasciarmi indifferente.

Qual è stato il supporto che avete fornito a Synapta, nel concreto?

Giovanni: entrambi abbiamo fornito non solo un supporto finanziario ma anche la possibilità di confrontarsi, di crescere insieme e di avviare i primi progetti funzionali a sostenere economicamente lo sviluppo del progetto principale, quello di ContrattiPubblici.org. Per un certo periodo Synapta e Regesta sono stati compagni di viaggio su progetti che hanno permesso di iniziare il percorso che, nell’arco di pochissimi anni, avrebbe portato allo sviluppo e alla piena sostenibilità di ContrattiPubblici.org

Vittorio: oltre al supporto finanziario e di “networking” di cui ha parlato Giovanni, noi di CELI abbiamo condiviso per anni con il team di Synapta il medesimo ufficio in centro a Torino, in un contesto che ha permesso la contaminazione e il continuo scambio di conoscenze tra i nostri rispettivi team.

Quali sono stati i momenti salienti della storia di Synapta e ContrattiPubblici.org, secondo voi?

Giovanni: se metto a confronto la prima versione di ContrattiPubblici.org con quella attuale mi sembra che siano passati decenni, e non solo quattro anni (sei, se contiamo i progetti pilota interni). Quando il team guidato da Federico e Alessio ha cominciato a fare sul serio, si è dovuto scontrare con problemi enormi in termini di qualità dei dati. Quello che sono riusciti a fare, e che ritengo debba essere ricordato come il merito maggiore di questa azienda prima dell’acquisizione da parte di SpazioDati, è stato dare un senso e rendere intellegibili e qualitativamente significativi dei dati altrimenti inutilizzabili. Senza il lavoro di Synapta, e la presenza delle due “anime” di Federico e Alessio, nessuno oggi sarebbe in grado di estrarre valore dai dati pubblicati dalla PA.

Vittorio: è vero, ContrattiPubblici.org ha creato un mercato laddove questo prima non c’era. Pur non facendo gli stessi numeri di aziende come Facebook o Twitter, si tratta comunque di un’azienda che è stata in grado di creare dei decimali di PIL dal “nulla”, da una legge sulla trasparenza che ancora oggi viene mal applicata. Da quell’idea iniziale hanno creato una start-up di successo e l’hanno venduta a uno dei più grandi business information provider d’Europa: il ruolo dei due investitori iniziali, Regesta e CELI, e in seguito di Oltre Venture, è stato quello di capire che c’era bisogno di tempo, risorse e pazienza per compiere tutti i passaggi necessari. Il resto è tutto merito dei due imprenditori.


interviste synapta

Condividi


AZIENDE

Perché scegliere ContrattiPubblici.org?

Grazie a ContrattiPubblici.org puoi anticipare l’uscita di nuovi bandi analizzando le scadenze dei principali contratti e scoprire quali PA acquistano beni e servizi che offri.

Scopri come