Business Intelligence e il mercato del Facility Management

20 gennaio 2019| Silvia Sanna
Business Intelligence e il mercato del Facility Management

Nell’era digitale le aziende hanno sempre più bisogno di strumenti che gli permettano di rimanere competitive e conoscere in modo approfondito come far crescere il proprio fatturato e come trovare nuovi clienti. Per ovviare a questo problema, si ricorre a strumenti di business intelligence, tecnologie, applicazioni e pratiche per la raccolta, l’integrazione, e analisi di informazioni volte ad aiutare i venditori a guidare il business della loro azienda

Tra i tanti tools a disposizione dei sales manager, ContrattiPubblici.org rappresenta il primo e unico motore di ricerca dei contratti pubblici italiani.

ContrattiPubblici.org raccoglie e integra in un’unica banca dati una miriade di open data provenienti dal Web relativi al enorme mercato dei contratti pubblici, un mercato che vale più di 100 miliardi di euro all’anno.

In particolare, per le aziende, è uno strumento per svolgere approfondite analisi di mercato, permette di capire quali enti si stanno rifornendo di una data tipologia di beni, oppure chi stia facendo affari con un dato fornitore. Consente di monitorare i concorrenti e individuarne di nuovi. Aiuta a selezionare le situazioni più favorevoli per il proprio modello di business, monitorando gli affidamenti diretti e l’attivazione di convenzioni ed accordi quadro.

Grazie a ContrattiPubblici.org le aziende fornitrici sono più informate e consapevoli: sanno dove e quando candidarsi. La concorrenza aumenta e le imprese acquisiscono gli strumenti per posizionarsi nel mercato basato sull’amministrazione trasparente.

Per questo abbiamo deciso di creare una rubrica che si concentri interamente sulla business intelligence in un particolare settore.

Cos’è il Facility Management?

Il Facility Management è l’attività organizzativa che controlla tutte le attività che non riguardano il core business di un’azienda, ovvero utilities, servizi di mensa, servizi di pulizia, portierato e facchinaggio, sicurezza, telecomunicazioni, manutenzioni, ecc.

Il settore del Facility Management è un comparto che in Italia ha dimensioni simili a quelli della moda. Comuni, scuole, aziende ospedaliere ed altri enti pubblici, tutti si affidano al facility management e alle soluzioni sempre più strutturate e personalizzate offerte dalle aziende del settore.

Quali sono i principali players nel mercato del Facility Management?

Le grandi società multi-servizio che operano in modo integrato (Dussmann, Rekeep – ex Manutencoop, Miorelli service Spa, ecc…). Ma la partita la giocano anche le piccole e medie imprese specializzate, che si organizzano in consorzi in modo da offrire servizi integrati.

Si tratta di associazioni di imprese che agiscono da interlocutori contrattuali unici: acquisiscono appalti e commesse e poi li svolgono in modo integrato tramite le proprie associate, che operano in un’ampia gamma di settori (ad esempio funziona in questo modo il CNS, Consorzio Nazionale Servizi).

Come fare business intelligence nel mercato del Facility Management?

Tramite l’analisi dei dati di ContrattiPubblici.org è possibile mettere in evidenza quelli che sono i maggiori protagonisti del mercato del facility management pubblico in Italia. Un mercato complessivo di 9 miliardi di euro annui che vede coinvolti più di 17.000 fornitori e più di 12.000 PA acquirenti. Il valore medio di un contratto è di 96.000 euro, più dei 2/3 dei servizi oggetto di contratto sono affidati direttamente all’impresa (attraverso affido diretto, cottimo fiduciario, affidamento diretto in adesione ad accordo quadro/convenzione), solo una piccola percentuale di contratti, quelli ovviamente di importo maggiore, vengono affidati attraverso procedure competitive.

L’elaborazione presentata qui sotto individua le prime imprese per valore complessivo dei bandi aggiudicati nelle più importanti macro categorie (facility management, servizi di pulizia, portierato e facchinaggio, gestione calore).

ricerca su contrattipubblici.org sul settore del facility management

 

CNS è l’impresa che ha ottenuto più aggiudicazioni e maggiori importi per quanto riguarda i servizi di pulizia in tutt’Italia, affermandosi azienda leader in questo settore, per un mercato complessivo che vale 485 milioni € (dato riferito al periodo temporale: 2013 – 2017, comprende anche valori in cui CNS ha fatto parte di un ATI e/o RTI).

mercato complessivo del mercato nel settode del facility managament su contrattipubblici.org Dal confronto tra i principali operatori, si ricava un quadro estremamente variegato, in cui è forte la competitività tra gli operatori che cercano di conquistare segmenti di mercato sempre più ampi, offrendo servizi qualificati e più specializzati.

Per quanto riguarda invece il lato acquirenti, è il settore sanitario quello che si sta affermando quantitativamente e qualitativamente con maggiore rilevanza nel mercato italiano del facility management, oltre ovviamente alle amministrazioni territoriali.

Per quanto riguarda la ripartizione geografica dei contratti pubblici il Nord Ovest e il Centro si spartiscono quasi la metà degli importi, a seguire il Sud e il Nord Est, e infine le Isole, che mostrano comunque una crescita, sia nel numero di contratti sia negli importi, dal 2013 al 2017.

 

Grazie a ContrattiPubblici.org alcune delle maggiori aziende di Facility Management hanno implementato programmi di vendita per migliorare la qualità e la quantità dei loro lead.

ContrattiPubblici.org permette di contestualizzare le opportunità fornendo informazioni pertinenti del settore e delle aziende che vi operano.
E tu che aspetti? Vuoi far parte anche tu di questa rivoluzione? Inizia la tua prova gratuita!


competitor facility management ricerca avanzata

Condividi


AZIENDE

Ecco cosa puoi fare con ContrattiPubblici.org

  •  analisi di mercato
  • anticipare la scadenza di un contratto pubblico
  • monitorare le azioni dei tuoi competitor
  • trovare nuovi clienti

Scopri come