Versione di prova gratuita per una settimana

Scopri tutte le funzionalità del portale con l'account Standard. Alla fine della settimana di prova potrai scegliere il tipo di account più adatto alle tue esigenze.

Oppure
versione gratuita

ContrattiPubblici.org per ogni tua esigenza

novità

Citizen

gratis

Cittadini

Ricerche (prima pagina)

Cronologia

Preferiti

novità

Basic

personalizzato

Aziende/PA

Ricerche illimitate

Bandi aperti

Ribassometro

10 crediti/mese

novità

Small

personalizzato

Aziende/PA

Ricerche avanzate

Analisi dati

Scadenzario

Allegati

500 crediti/mese

novità

Standard

personalizzato

Aziende/PA

Ricerche avanzate

Analisi dati

Scadenzario

Allegati

Dashboard

Editing

10k crediti/anno

Confronta i piani

Scopri quello più adatto alle tue esigenze.

Citizen
Basic
Small
Standard
Ricerca limitata
Liste e preferiti
Ricerca illimitata
Notifiche
Filtri avanzati
Scadenzario
Dashboard BI
Interfaccia di editing
Inizia ora

Versione di prova gratuita per 7 giorni

Analizza i contratti pubblici in modo semplice e trasparente per fare scelte strategiche per la tua realtà. Scopri subito le esclusive funzioni della versione completa!

FAQ

Cos'è ContrattiPubblici.org?

ContrattiPubblici.org è il primo ed unico motore di ricerca dei contratti pubblici italiani, che permette ad aziende, pubbliche amministrazioni e cittadini di analizzare più di 19 milioni di contratti che 25.000 PA hanno siglato con 1 milione di fornitori.

A cosa serve?

ContrattiPubblici.org è innanzitutto uno strumento di business intelligence. Può essere usato per monitorare i concorrenti, capendo quali sono i loro principali clienti, le linee di business, le aree emergenti. Può essere usato per individuare potenziali nuovi concorrenti, per trovare partner con cui partecipare a bandi o semplicemente per capire quali aziende hanno rapporti con le PA e possono diventare distributori strategici.

Come si usa?

Si può usare ContrattiPubblici.org come fosse Google filtrato solo sui contratti della Pubblica Amministrazione, trovando - oltre all'elenco dei contratti che rispondono ad una data ricerca - il valore complessivo del mercato o l'elenco dei fornitori o delle stazioni appaltanti più rilevanti. Inoltre l'utilizzo di strumenti avanzati, quali filtri e dashboard grafiche, consente di analizzare i dati in maniera approfondita.

Quali dati avete usato?

In primo luogo, abbiamo integrato quelli esposti da migliaia di pubbliche amministrazioni italiane, secondo quanto prescritto dalla "Legge Anticorruzione", (L. 190/2012). In particolare, la modalità di pubblicazione dei dati - in formato XML - sono strettamente regolamentate dall'ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione), il che ha favorito il rilascio di grandi quantità informazioni con modalità standardizzate. Un'altra importante fonte di dati è rappresentata dall'Indice della Pubblica Amministrazione: http://www.indicepa.gov.it/.

Qual è la copertura dei dati presenti?

La copertura dei dati presenti sulla piattaforma è dell'85% circa. Non tutti i dati sono reperibili ed in alcuni casi i dati sono parziali poichè le PA non pubblicano tutte le informazioni oppure lo fanno in modo non corretto. Il nostro team lavora costantemente su attività di data scouting e data curation affinchè questa percentuale possa raggiungere il 100%.

Posso trovare anche i bandi in uscita?

Sì, da luglio del 2019 la piattaforma offre la possibilità di navigare, oltre i contratti già stipulati, anche i bandi in uscita, con un sistema di alert che permette di ricevere una notifica sui bandi aperti di proprio interesse.

Perché in alcuni casi ci sono dati mancanti o errati?

I dati che si trovano sulla piattaforma sono principalmente estrapolati da file pubblicati in formato XML da funzionari della PA, ai sensi della legge 190/2012. L’errore è quindi dovuto, nella maggior parte dei casi, a una non corretta compilazione degli XML. Gli errori più ricorrenti sono ad esempio i dati sugli importi (spesso il campo “importo” viene compilato con la data), oppure inversioni dei campi di compilazione (un’azienda fornitrice può risultare come “acquirente” e viceversa).

Come faccio una segnalazione per dati sbagliati?

Se durante la navigazione ti accorgi che c’è un dato sbagliato, puoi segnalarcelo a contrattipubblici@synapta.it con l’indicazione dell’errore e la fonte in cui hai trovato il dato corretto

Non esitare a contattarci!

Scrivici per un preventivo, per informazioni riguardo il nostro progetto o per qualsiasi chiarimento